Toccata e fuga: Romanzo rosa di Stefania Bertola




STEFANIA BERTOLA 
ROMANZO ROSA


Pubblicato da Einaudi il 30 aprile 2012, Romanzo rosa, il nuovo libro di Stefania Bertola, entra a pieno titolo nel (purtroppo) ristretto numero di chick lit veramente degni di tale nome, soprattutto perché l'autrice riesce, a tratti, a distaccarsene, reinventando con originalità ed entusiasmo alcuni tòpos tipici del genere. 
Questo è il primo libro che leggo della Bertola; dalla regia mi dicono che i suoi precedessori sono delle piccole perle che spiccano nel panorama della narrativa italiana al femminile. Tanto per citarne una, Sonia di  Cuore d'inchiostro si è scelta proprio bene il suo hobby, visto che in un modo o nell'altro riesce sempre a convincermi a comprare questo o quel libro. Solitamente non mi pento di averle dato retta ;)
Tornando a noi. La semplicità della trama valorizza la sferzante ironia dell'autrice, che attraverso la voce di Olimpia, bibliotecaria cinquantottenne con la mania delle zuppe precotte, zitella incallita che <<la passione che tutto travolge l'ha provata solo per tre giorni, nel 1977>>, ironizza sul processo creativo degli harmony. 
Il talento umoristico della Bertola è in grado di conquistare un pubblico di tutte le età; Romanzo rosa è lo spaccato della vita di un gruppo di aspiranti scrittori che si districano tra i problemi di tutti i giorni,  e che nel tempo libero sognano di essere qualcosa -o meglio, qualcuno- che non sono: ecco che madri di famiglia si trasformano in bellissime fanciulle che si lasciano sedurre dall'aitante milionario di turno, lasciandosi alle spalle pappine, pannolini e scalda biberon. Avvocatesse frustrate che si dividono tra flirt reali e di carta. Cinquantenni zitelle con una strana fissazione per le marmellate d'arancia che nel cantuccio solitario della loro casetta in collina cercano, non senza fatica, di mettere in piedi passioni che nella vita vera sono state relegate a un ricordo di tanti anni prima.  
Romanzo rosa è un libro sfaccettato e intrigante, un po' come i personaggi che lo popolano, perché si sa, alla favola di Cenerentola non ci crede più nessuno, ma è proprio vero che "i sogni son desideri, di felicità..."




CONSIGLIO MUSICALE





E SE L'APPETITO VIEN LEGGENDO...
Gianduiotti torinesi











Il libro: Olimpia fa la bibliotecaria, è un'amante del cappuccino al bar, e la vera passione - la passione che tutto travolge - l'ha provata solo per tre giorni, nel 1977. Paola è avvocato, si è lasciata un matrimonio alle spalle e indossa vistosi giubbotti da aviatore. 
Nicola, invece, è un tipo che non si fa notare: brunetto, sui trenta, è anche carino, ma bisogna guardarlo sette o otto volte per accorgersi di lui. 
Manuela, poi, ha quarant'anni ed è disoccupata, ma investe i cento euro di un Gratta e Vinci per partecipare al corso in cui tutti questi personaggi s'incrociano: Come scrivere un romanzo rosa in una settimana, che Leonora Forneris, insegnante spinosa e scrittrice di fama, tiene al Circolo dei Lettori. 
Con la ricetta giusta e i trucchi del mestiere per confezionare, lezione dopo lezione, pagina dopo pagina, giorno per giorno, un Melody di sicuro successo. 
Tra passioni di carta e flirt reali, marmellate alle arance amare e misteriose limousine, uomini che amano i cani e donne che amano i gatti, Stefania Bertola ci trasporta con ironia e intelligenza in un universo dalle tinte pastello, creando un romanzo che sa di rosa. In ogni senso.
Prezzo: 13,00 euro







1 commento:

  1. Ecco, e ora mi hai fatto venir voglia di gianduiotti... grrrr

    RispondiElimina

I tuoi commenti alimentano il mio blog! Se vuoi lasciare un parere, una riflessione, un pensiero, sarò felice di risponderti.